LGS News

News section from LGS

ESPLOSIONE MAGGIORE A STROMBOLI DEL 25/06/2019 23:03:09 GMT

Il giorno 25 giugno 2019 alle ore 23:03 GMT (01:03 del 26/6/2019 Locali) la rete di monitoraggio geofisico (Figura 1) ha registrato un evento esplosivo molto forte, associato a parametri geofisici (sismici, deformazione del suolo e pressione acustica) al di sopra della attività esplosiva ordinaria e classificabile come evento esplosivo Maggiore (Figura 2, 3 e 4).

Figura 1. Rete di monitoraggio geofisico e geochimico
Figura 2. Confronto tra le ampiezze sismica (UD) e il tilt. Le deformazioni del suolo indicano che l’evento di oggi (stella) ricade ampiamente nel campo delle esplosioni Maggiori.
Figura 3: Drumplot stazione sismica SDK componente NS
Figura 4: Drumplot stazione PZZ - Sensore infrasonico

L'evento sismico (2.7 x10-4m/s in velocità e 4.4 x10-5 in spostamento) supera di quattro volte i valori dell'attività ordinaria (Figura 5).

La rete infrasonica indica che l'esplosione ha generato pressioni intorno a 170 Pa, a 450 m di distanza, (Figura 6) ed ha localizzato l'evento esplosivo nel settore relativo al cratere C (Figura 7).

Figura 5: Segnali sismico in velocità e spostamento.
Figura 6: Segnale di pressione acustica
Figura 7: Localizzazione evento tramite Array Infrasonico


Questo evento è stato accompagnato da un forte segnale di deformazione del suolo (0.6 µrad al tiltmetro OHO e 2 µrad al tiltmetro LFS) preceduto da una inflazione del suolo della durata di poco superiore al minuto (Figura 8).


Figura 8: Tilt registrato alla stazione LFS


L'evento esplosivo è chiaramente visibile dalle immagini della telecamera termica ROC e della telecamera visibile LBZ (Figura 9 e 10). Dalle immagini si osserva una significativa emissione di materiale oltre la terrazza craterica, confermato anche dal Tephra fall-out map (Figura 11)​, che ha raggiunto la Forgia Vecchia dove ha provocato un incendio​ (Foto 1 e 2).

Figura 9: Immagini dell’evento esplosivo riprese dalla telecamera termica di Roccette (ROC)
Figura 10: Immagini della telecamera visibile di Punta Labronzo
Figura 11: Tephra fallout map


Di seguito due foto realizzate da Davide Liuni dei Volontari Isola di Stromboli (VIS),



Di seguito il filmato della telecamera termica ROC



Non si registrano, a seguito della sequenza esplosiva, ulteriori variazioni significative dell'attività vulcanica che alla data del 26/6/2019 può essere sintetizzata come segue:

  1. il puffing risulta a media ampiezza e viene localizzato dall'array infrasonico al cratere C 
  2. le esplosioni evidenziano ampiezza da bassa ad alta e vengono localizzate dall'array infrasonico ai crateri C, NE e SW
  3. l'ampiezza dei segnali VLP è aumentata da valori medi ad alti con un tasso che si mantiene su valori alti (Figura 13)
  4. Il tremore sismico si mantiene su valori medi, evidenziando un trend in salita (Figura 14)
  5. Il flusso di SO2 nel settore NE della terrazza craterica evidenzia valori medi (Figura 15)

Figura 13: VLP rate
Figura 14: Tremore sismico
Figura 15: Flusso SO2



Si ricorda che questa documentazione è soggetta a Copyright, pertanto potrà essere riportata su testate giornalistiche e/o siti di informazione solamente a condizione che ne venga citata e linkata la fonte:

http://lgs.geo.unifi.it/index.php/blog/esplosione-maggiore-stromboli-25-giugno-2019

Rate this blog entry:
0
ATTIVITA' VULCANICA ETNA 24 DICEMBRE 2018
ESPLOSIONE PAROSSISTICA A STROMBOLI DEL 03/07/2019...

Related Posts

Visit Review Site Coral www from this link.