LGS News

News section from LGS

ESPLOSIONE MAGGIORE A STROMBOLI DEL 26/07/2017 18:57 UTC

Il giorno 26 Luglio 2017 alle ore 17:57:56 GMT la rete di monitoraggio geofisico ha registrato un forte evento esplosivo, associato ad un ampio segnale sismico sia in velocità (3.25x10-4 m/s) che spostamento (3.7 x10-5 m), 3-4 volte superiore all'attività ordinaria (Figura 1). L'evento sismico è stato seguito da circa 10 minuti di un aumento del tremore (Figura 1) legato ad un aumento del degassamento. 
Figura 1: Dettaglio della registrazione sismica (velocità e spostamento) e pressione infrasonica alla stazione STR (Elipista 850 m) dell’evento esplosivo del 27 Luglio 2017. Tilt registrato alla stazione OHO posizionata sulla Rina Grande.


La registrazione infrasonica evidenzia che la fase esplosiva è caratterizzata da 5 transienti infrasonici (Figura 2) nell'arco di 17 secondi, di cui i due principali, alle ore 17:57:56 e 17:58:13 raggiungono pressioni infrasoniche di poco superiori ai 40 Pa a 450 m dai crateri. L'array infrasonico ha localizzato la sequenza esplosiva al cratere di SW.

L'evento esplosivo è stato accompagnato da un forte segnale di deformazione (0.86 µrad nella Rina Grande al tiltmetro OHO, 7 µrad nel campo lavico al tilmetro CPL). Il tiltmetro CPL indica che l'evento esplosivo e' stato preceduto da una chiara inflazione del suolo di circa 4 minuti (Figura 2). L'andamento esponenziale dell'espansione del suolo è identico a quello registrato durante tutte le esplosioni maggiori. 

Figura 2: Tilt registrato alla stazione CPL installata sul campo lavico.



L'analisi della telecamera termica (Figura 3) e la localizzazione infrasonica indicano chiaramente come l'evento consista in una sequenza esplosiva, dominata dai due eventi principali alle ore 17:57:56 e 17:58:13 prodotti all'interno dei crateri Centrale e SW.

I due eventi esplosivi presentano una velocità di fuoriuscita iniziale del plume media, inferiore ai 50 m/s. L'abbondante emissione di materiale incandescente è fuoriuscito dal campo di vista della telecamera ed è poi ricaduto al di fuori della terrazza.


Figura 3: Immagini della sequenza esplosiva ripresi dalla telecamera termica di ROC. Le immagini A e B si riferiscono alla prima esplosione delle 17:57:56 mentre le immagini C e D si riferiscono all’esplosione delle 17:58:13


Da queste caratteristiche strumentali, l'evento esplosivo del 26 Luglio 2017 può essere definito come un'esplosione Maggiore (Figura 4).

Figura 4. Confronto tra le ampiezze sismica (UD) e il tilt le deformazioni del suolo. L’evento (stella) rientra chiaramente nel campo degli eventi esplosivi Maggiori


Non si registrano a seguito dell'evento variazioni significative dell'attivita' esplosiva.

Di seguito il video della telecamera termica


Rate this blog entry:
0
PUBBLICAZIONE ARTICOLO: FORECASTING EFFUSIVE DYNAM...
ESPLOSIONE NUCLEARE Mb=6.3 - 22KM ENE DI SUNGJIBAE...

Related Posts

Visit Review Site Coral www from this link.